Terelle

Lite in famiglia, interviene polizia

Nel cuore della notte chiama il 113 e chiede aiuto perché c'è una violenta lite in casa sua a Isernia: i poliziotti della Volante, seguendo le indicazioni fornite dalla ragazza che aveva telefonato, arrivano sul posto e trovano una donna in evidente stato di agitazione che, tra le lacrime, riferisce di aver subito minacce dal padre dell'ex coniuge, con il quale ancora convive insieme ai quattro figli dei quali tre minorenni. I poliziotti riportano la calma e ascoltano i familiari, cercando di ricostruire l'accaduto. Al momento al vaglio degli investigatori c'è la posizione del suocero della donna che - secondo la ricostruzione - l'avrebbe minacciata istigando, contro di lei, anche uno dei suoi figli. In via precauzionale la polizia ha disposto il provvedimento di ritiro cautelare delle armi legittimamente possedute dal figlio della donna. E' stato attivato anche il protocollo Eva, "così come previsto nei casi di violenza in famiglia, con l'ascolto protetto della vittima, per garantirle la riservatezza".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie